Scommesse protagoniste al Betting on Football 2017

Scommesse protagoniste al Betting on Football 2017

Si è appena concluso il Betting on Football 2017, l’evento dedicato alle scommesse e dedicato all’ Sbc Events. Dal 3 al 5 maggio grazie al contributo di Gioconews.it come media patner sono stati affrontati molti argomenti chiave tra cui proprio il Betting on Football 2017 che cerca di affrontare argomenti chiave del settore come l’autoregolamentazione, il match-fixing, gli investimenti e i nuovi marchi nelle scommesse sportive nonché le nuove opportunità di lavoro come l’affiliazione.

Nei giorni della manifestazione si è potuto parlare anche di un percorso marketing e media dedicato a questo settore. Queste iniziative sono state sviluppate dal percorso di leadership che ha avuto luogo il 3 Maggio e appare uno dei quattro percorsi principali che hanno raccontato le varie sfaccettature del betting, seguendo un solido fil rouge. Il percorso Leadership è cominciato con uno sguardo dedicato alle sfide attuali del mercato, inclusi i vincitori e i perdenti della fase di consolidamento e dedicato spazio anche ad un ridotto livello di innovazione nei prodotti di scommesse basati sul calcio. Questo argomento, in particolare, è stato discusso dal direttore della ricerca Ignite Ed Birkin e Simon Davies, il responsabile della ricerca Europea di Canaccord Genuity nonché dall’analista Simon French e l’analista azionario Peel Hunt, Ivor Jones.

Naturalmente, il tema caldo dell’intero evento è stata l’Autoregolamentazione e le qualità da migliorare in questo ambito. Stiamo facendo abbastanza? è il motto che introduce uno degli incontri con l’amministratore delegato di GambleAware, l’ente di beneficenza impegnato a ridurre al minimo il danno legato al gioco.

Il percorso di leadership si concluderà con un dibattito dedicato alla fusione e all’acquisizione nell’ambito del marketing di affiliazione. Questo argomento è stato possibile commentarlo e discuterlo grazie Gig, Better Collective, Easyodds e Olbg e grazie ad un panel focalizzato sull’operare in un mercato multi-asset.
Inoltre, durante quella giornata di incontri e di disquisizioni riguardo le realtà di un mercato consolidato, il Ceo di BetConstruct, Vahe Baloulian, il Ceo di Optima, Jacob Lopez Curciel, il Ceo di BtoBet, Kostandina Zafirovska e Richard Carter di Sbtech si sono occupati dello sviluppo delle competenze in-house e le condizioni del mercato B2B per i fornitori.
Queste ricerche condotte recentemente hanno mostrato come i giovani possono percepire i rischi e le opportunità in modo diverso, rendendoli inclini alle conseguenze del problema delle scommesse e dei giochi d’azzardo. Non si tratta comunque solo della circoscritta fascia dei ragazzi tra i 16 e i 24 anni ma tutte le fette demografiche, in realtà, sono a rischio.
Un problema davvero grave che si spera si possa calmierare attraverso legislazioni rigide. Ma il betting non deve essere sempre analizzato con sfaccettature negative. Il betting è anche un ottimo modo per diventare imprenditori di sé stessi. Contattami per maggiori informazioni o per avere una consulenza gratuita attraverso questo form http://www.alessandroperetti.it/contatti/

Condividi questo post